Albert-Victor Raymond

Il combattente

1941-1945

Gli anni della guerra

Nel 1943 l'occupazione tedesca tenta di imporre ad Albert-Victor Raymond la produzione di articoli da guerra per il suo esercito. Inizia così una "corsa alla lentezza" tale che rimarrà senza produrre fino alla Liberazione! 

1950

Francia e Germania:
due mercati diversi

Le industrie del tessile e della pelle sono i mercati principali della fabbrica di Grenoble, che impiega 700 persone. In Germania si lavora già per il mercato automobilistico in rinascita. La fabbrica di Lörrach impiega 130 persone.                        

1955

Inizio dell'iniezione plastica

Le società A.Raymond sono tra le prime in Europa a dotarsi di presse a iniezione: una strategia che gli permette di posizionarsi ben presto come leader nella produzione di articoli da fissaggio in plastica.

1959

Arrivo di Alain Raymond

Inizio nell'azienda familiare a 26 anni, a fianco di suo padre Albert-Victor Raymond. 

1960

In rotta verso la modernità

Dietro l'impulso di Alain Raymond, nascono grandi cambiamenti: contabilità analitica, informatica, gestione della produzione, nuove tecnologie (tecniche di tempratura, trattamento superficiale, bonifica delle acque). Creazione dell'Ufficio Progettazione francese e tedesco.

1965

Alain Raymond

Il riformatore
Un vento nuovo soffia con l'arrivo di Alain Raymond. La modernizzazione e la conquista mondiale fanno dell'azienda di famiglia un gruppo internazionale, n°1 in Europa e n° 3 al mondo nel fissaggio a clip.